2016. Mi piacerebbe imparare.

impossibile

Imparare.

Ad avere coraggio.

A gettarsi. Almeno a volte. Gli anni passano, i rimpianti aumentano, le possibilità diminuiscono, le porte cominciano a chiudersi.

A costruirmi il tempo per me.

A regalarmi minuti, ore, giorni, per fare quello che mi piace fare.

A non rimandare sempre ad un ipotetico e sempre più indefinito domani.

A non prendermi e a non prendere gli altri troppo sul serio, sempre sul serio.

Ad essere sempre sincero. Che tanto resta sempre la cosa migliore, anche quando non pensi che sia così.

A riuscire ad insegnare qualcosa a qualcuno. Un’ambizione immensa.

A voler bene. Saperlo fare, saperlo far arrivare al cuore degli altri, sul serio.

A farsi ricordare. Penso sempre più spesso alla morte. E, dovesse accadere oggi, non credo di lasciare nulla a nessuno. E penso che non cambierò questo stato di cose, nel tempo che mi resta. Però sì che mi piacerebbe, cazzo.

Ad avere più stima di se stessi. A non farsi prendere dall’ansia di dover dimostrare sempre e comunque qualcosa a qualcuno. A capire che non ci sono gare.  A non sentirmi sempre peggio di qualcun altro, a rotazione. A non vergognarmi di qualunque cosa dico e di qualunque cosa faccio, a non vivere col berretto calato sulla fronte per non farmi riconoscere.  Ad alzare la testa. Ecco, mi piacerebbe imparare ad alzare la testa.

Imparare, tutti, a portare il proprio mattone per migliorare le cose. Che se non lo facciamo noi, non lo farà nessuno. Far sì che alla fine di un anno solare si possa davvero dire sì, stiamo meglio di trecentosessantacinque giorni fa, abbiamo fatto un passo in avanti.

A non aver più bisogno di liste di buoni propositi. O, almeno, a depennarne qualche punto.

Auguri di cuore a tutti. Buon 2016.

 

Annunci

5 pensieri su “2016. Mi piacerebbe imparare.

  1. supergiulis ha detto:

    I propositi sono bellissimi e giusti e condivisibili. Non trovo giuste le premesse da cui parti, o almeno non tutte. Come se fino ad oggi non avessi insegnato niente a nessuno, non fossi arrivato al cuore di nessuno, non avessi lasciato nulla a nessuno. Non è così, lo so. Certo si può sempre fare meglio, si deve fare meglio.
    Quindi puoi cominciare a depennare fin da adesso 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...