Quale allegria (senza di te, molta di meno)

Ce l’hai fatta anche stamattina. Sono cinque anni che non sento la tua voce dal vivo, che non ti vedo più in televisione, che non sento più i tuoi gargarismi e vocalizzi, che non faccio più battute sulla tua pelliccia naturale, che non dico “Dio mio, quanto sei bravo” al tuo apparire in qualsiasi luogo sia.

Eppure anche stamattina ce l’hai fatta, a farmi piangere sul bus. Con quel signore seduto davanti a me che avrà capito poco o niente. Sono cinque anni che ce la fai, in questo giorno. Con questa canzone, che metto sempre, che tanto mi ha donato e tanto mi ha rappresentato, più di una poesia, più di un libro, più di ogni altra cosa al mondo. Un contrasto tra quello che sembravi essere e quello che dici in questa canzone. Un istrione sempre ironico, sempre allegro, dissacrante, con lo sguardo sempre rivolto al futuro, ottimista. E qui, invece, una dichiarazione di umanissima sofferenza, quasi una resa, un senso di colpa per la vita stessa. Ma tu eri questo, eri tutto, in quel piccolo corpo contenevi un mondo, e penso che tu abbia detto di te solo un decimo, di quel che avevi da dire. Una volta hai detto, prima di cantarla, che preferivi cantare i contrasti, la sofferenza, anche il litigio, nell’amore, e che l’amore viene meglio a cantarlo che a viverlo. E mi sa che avevi ragione.

 

Quale allegria

se ti ho cercato per una vita senza trovarti

senza nemmeno avere la soddisfazione di averti

per vederti andare via

quale allegria

 

quale allegria

se non riesco neanche più a immaginarti

senza sapere se volare se strisciare

insomma, non so più dove cercarti

quale allegria

 

quale allegria

senza far finta di dormire

con la tua guancia sulla mia

saper invece che domani ciao come stai

una pacca sulla spalla e via…

quale allegria

 

quale allegria

cambiar faccia cento volte per far finta di essere un bambino

di essere un bambino

con un sorriso ospitale ridere cantare far casino

insomma far finta che sia sempre un carnevale…

Sempre un carnevale.

 

Senza allegria

uscire presto la mattina

la testa piena di pensieri

scansare macchine, giornali

tornare in fretta a casa

tanto oggi è come ieri

 

Senza allegria

anche sui treni e gli aeroplani

o sopra un palco illuminato

fare un inchino a quelli che ti son davanti

e son in tanti e ti battono le mani.

 

Senza allegria

a letto insieme senza pace

senza più niente da inventare.

Esser costretti a farsi anche del male

per potersi con dolcezza perdonare

e continuare.

 

Con allegria

far finta che in fondo in tutto il mondo

c’è gente con gli stessi tuoi problemi

e poi fondare un circolo serale

per pazzi sprassolati e un poco scemi

 

facendo finta che la gara sia

arrivare in salute al gran finale.

Mentre è già pronto Andrea

con un bastone e cento denti

che ti chiede di pagare

per i suoi pasti mal mangiati

i sonni derubati i furti obbligati

per essere stato ucciso

quindici volte in fondo a un viale

per quindici anni la sera di Natale…

 

 

Annunci

7 pensieri su “Quale allegria (senza di te, molta di meno)

    • Carlo ha detto:

      È vero, è così…era un genio, era una gioiosa macchina di pace musicale, era un generoso, uno che credeva nella vita…è incredibile pensare a quanti capolavori abbia sfornato, a quanti cantautori abbia dato la sua impronta e il suo esempio…ieri ho letto le parole di Samuele Bersani e di Daniele Silvestri, e mi sono commosso…E sono solo due fra i tanti artisti che hanno bene in mente chi fosse Lucio Dalla. Abbiamo guadagnato tanto, con lui. E perso molto, con la sua morte. Ma davvero questa è gente immortale,senza retorica.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...