Anna e Marco, Lucio Dalla

 

1978.
Una canzone che era nata sbagliata, doveva chiamarsi “Sera”.
Il produttore Colombini la ascolta e dice: “Lucio, guarda che non va, non funziona, non mi piace”.
Lucio non era un immodesto, un presuntuoso. Lucio ascolta, capisce.
Si rimette sotto, al piano, tutta la notte.
E all’alba eccoli, all’orizzonte, arrivano questi due ragazzi, Anna e Marco.
La canzone è di quelle senza tempo.
La ascolti, e provi qualcosa.
La riascolti, provi qualcos’altro che si aggiunge a quel qualcosa di prima.
E via così, all’infinito. Nel corso degli anni cambia, aggiunge, ti rivolta.
E’ una canzone che ho ascoltato milioni di volte.
Ma ogni volta con timore. Perché mi sconvolge di malinconia.
Perché mi fa piangere.
E non lo so perchè.
Spiegare è difficile.
Forse perché mi riporta a quando avevo certi sogni importanti.
Non ho mai sognato l’America, in senso stretto,
ma l’America qui rappresenta la voglia di arrivare in un posto,
in una vita che voglia dire riscatto, il porto per una bastimento di ambizioni più alte.
Quando ti senti arrabbiato, permaloso come Anna, con lo sguardo che ogni giorno perde qualcosa.
Anna che vorrebbe andar via.
Quando ti senti solo un ragazzo magro, come Marco, quando pensi che di importante, di visibile per gli altri, di te, ci siano solo quelle scarpe enormi.
Quando hai il cuore in allarme, quando scappi col branco per respirare un po’ di vita,
che quella che hai con tua madre e tua sorella, è poca, è sempre quella, e non ti basta.
Marco che vorrebbe andar via.
La canzone è triste. La canzone parla di luoghi tristi, un bar, un flipper, un biliardo.
Poco da raccontare e da raccontarsi.
Ma esiste sempre la possibilità di riscattarsi.
Un incontro che ti cambia la vita.
Una Luna gigante che illumina quei luoghi e fa diventare tutto bello,
una pioggia di stelle che ti fa vedere il presente diverso, e ti mostra la luce per il futuro.
Ovunque voi siate, oggi, Anna e Marco, chiunque voi siate diventati, auguri.
Auguri a noi e ai nostri sogni.

Annunci

3 pensieri su “Anna e Marco, Lucio Dalla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...